Questo sito utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per permettere una migliore esperienza di navigazione. Cliccando ok, continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Per saperne di più

Credete al vangelo

“Convertitevi e credete al Vangelo” sono le parole pronunciate dal sacerdote nell’atto di porre la cenere sul nostro capo il mercoledì delle Ceneri, o che risuonano comunque all’inizio della Quaresima. Che cosa significa “credere al Vangelo”? È una sfida che dobbiamo affrontare noi cristiani in questo tempo di indifferenza e di superficialità, dentro una cultura che ha idealizzato il benessere fisico e materiale a scapito dei valori spirituali e degli stessi valori umani della giustizia, della pace,…

Continua a leggere: Credete al Vangelo

La chiesa che tu ami
In Cile Papa Francesco ha lanciato proprio questa domanda: «Com’è la Chiesa che tu ami?». Parlava ai sacerdoti, ai consacrati/e e ai seminaristi, ma la domanda va fatta a tutti i battezzati che riconoscono la Chiesa come madre, perché per mezzo di lei hanno ottenuto il dono della vita divina. Del resto non si dà ministero che non sia per una comunità ed è nella comunità che si sviluppano i ministeri. Il Papa ha usato un’immagine…

Continua a leggere: "COME E' LA CHIESA CHE TU AMI?"

Carissimi Amici,

nell’approssimarsi del Natale del Signore anche per noi risuona l’invito rivolto ai pastori nella Notte santa: «Andate a Betlemme, troverete un bimbo in una mangiatoia avvolto in fasce». Nel Bambino nato a Betlemme la salvezza operata da Dio si è manifestata e tutti gli uomini possono contemplarla e accoglierla nel loro cuore. A Natale Dio si fa uomo, perché l’uomo condivida la vita divina; si fa pellegrino sulle strade del mondo, perché l’uomo ritrovi la strada dell’incontro con…

Continua a leggere: "VENITE ADORIAMO GESU', PAROLA INCARNATA

XXIV DOMENICA DELL’ANNO

(Letture: Siracide 27,33-28,9; Salmo 102; Romani 14,7-9; Matteo 18, 21-35)

  L'unica misura del perdono è perdonare senza misura 

 

In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette (...).

 «Non ti dico fino a sette, ma fino a settanta…

Continua a leggere: L'unica misura del perdono è perdonare senza misura

Il Vangelo della risurrezione di Gesù Cristo incomincia con il cammino delle donne verso il sepolcro, all’alba del giorno dopo il sabato. Esse vanno alla tomba, per onorare il corpo del Signore, ma la trovano aperta e vuota. Un angelo potente dice loro: «Voi non abbiate paura!», e ordina di andare a portare la notizia ai discepoli: «È risorto dai morti, ed ecco, vi precede in Galilea». Le donne corrono via subito, e lungo la strada Gesù stesso si fa…

Continua a leggere: PASQUA DI RISUREZIONE

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire